Vasco da Gama Movement Forum, Torino ’19, un appuntamento da non perdere

Pubblicato 2 mesi fa  -  - 2.000000a 2


Alessandro Mereu

 Dal 27 al 29 settembre 2019 si terrà a Torino il 6° Forum dei giovani medici di medicina generale europei. L’evento è ospitato dal Movimento Giotto, che rappresenta l’associazione italiana dei giovani MMG aderente al network europeo dei giovani medici affiliati a WONCA Europe.

L’evento del forum fornisce l’occasione di rinnovare, nel contesto nazionale, lo spirito europeo della professione del medico di famiglia ormai da sei anni. Si tratta di un appuntamento chiave per tutti i giovani medici europei, ma soprattutto per quelli italiani.

Raramente i medici di medicina generale italiani hanno rapporti e relazioni con i loro colleghi europei, la medicina generale italiana purtroppo non brilla per internazionalizzazione. Ma in questo caso non si tratta solo di portare un po’ di Europa in Italia ma anche di portare un po’ di Italia in Europa. L’esperienza del Movimento Giotto, ormai ultradecennale, è tale da potersi proporre come interlocutore nello scenario nazionale ed internazionale essendo capace di portare tematiche e modalità innovative vincenti per il futuro del nostro Sistema Sanitario Nazionale.

Il tema dell’evento è l’ ”empowerment in Medicina Generale”. Il tema dell’empowerment del paziente, già presente nella definizione WONCA Europe più recente, è ormai noto in Italia pur se poco diffuso nella pratica quotidiana così come nella ricerca e nella formazione. Per questa occasione abbiamo però deciso di ribaltare il soggetto dell’empowerment, puntando proprio sui medici. Oltre all’empowerment del paziente, da rispolverare e valorizzare come caratteristica e competenza fondante la nostra attività, il focus sarà sull’innovazione del medico di famiglia stesso principalmente nelle dimensioni di rapporto con il paziente e con la collettività e nella dimensione di lavoro in equipe. L’empowerment del paziente sarà sviluppato nelle sue innovazioni concrete, a partire dalla dimensione e dal ruolo che il paziente potrà assumere nella medicina dei prossimi anni. Superato il paternalismo, consolidata la “shared-decision medicine”, cosa ci prospetta il futuro?

Pensiamo ad un rapporto tra medico e paziente capace di guardare alle sfide attuali e future, un rapporto che si è fatto liquido come la modernità e che quindi richiede strumenti nuovi sia nelle azioni preventive, curative, diagnostiche e terapeutiche che nella sua dimensione relazionale e quindi daremo spazio all’innovazione su quegli assi su cui oggi il paziente (e la comunità) si interfaccia col medico per vecchi e nuovi bisogni. Quindi approfondiremo la lettura dei bisogni di salute, le competenze di medicina comunitaria, l’attenzione alla overmedicalizzazione ed alla prevenzione quaternaria, le cure palliative da simultanee a quelle “end-of-life”, la complessità e la multimorbidità, la nuova tecnologia diagnostica, il fattore umano nella relazione.

Terzo elemento del tema è quello del lavoro in equipe, proposto come innovativo in Italia quando ormai è consuetudine di successo in tutto il mondo dai paesi più ricchi a quelli più poveri. L’equipe come la nuova modalità di lavoro del medico rappresenta ciò che vogliamo indagare ed approfondire: strumenti, ostacoli, opportunità e tutto ciò che serve sapere e saper fare per rinnovare l’attuale. “Cambiare il lavoro per non cambiare lavoro”, potremmo sintetizzare.

Dai temi passiamo ai metodi. L’evento sarà aperto a 250 persone, con keynotes di caratura internazionale alternati a varie tipologie di sessioni: plenarie, workshops, presentazioni, eccetera.

La selezione del programma scientifico è affidata a un Comitato Scientifico italo-internazionale, anche attraverso la modalità di invio di abstract.

Le giornate precedenti al forum saranno dedicate ad attività ancillari, tra cui il canonico “exchange”. Torino e dintorni ospiteranno circa venti colleghi europei in visita alle strutture di Medicina Generale del territorio per poter osservare e capire come funziona il SSN italiano e come si realizza al suo interno la medicina generale.

Queste e tante altre belle novità si prospettano, restate aggiornati sui social del Movimento Giotto (www.movimentogiotto.org) e sul sito

https://www.vdgmforum2019.com/

 

2 recommended
comments icon 0 comments
0 notes
147 views
bookmark icon

Write a comment...

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *